WindowsMania raggiunge 10.000 visite!

WindowsMania ha finalmente raggiunto 1000 visite!

WindowsMania ha finalmente raggiunto 10.000 visitatori!. Sicuramente rappresenta il superamento di un grande traguardo per un sito che non ha nemmeno cinque mesi di vita, e di questo non possiamo che essere orgogliosi. Ma ovviamente bisogna ringraziare tutti voi lettori che visitando il nostro sito e lasciando commenti ci date la forza di continuare a migliorare questo servizio. Un grazie di cuore!

La Redazione di WindowsMania

BitComet 1.00: il client Torrent più utilizzato al mondo giunge alla versione 1.00

BitComet CoverOggi parliamo di BitComet. Sicuramente un software che non ha bisogno si presentazioni. Ma per chi non lo sapesse, BitComet è il client Torrent più potente e più utilizzato in tutto il mondo. La sua facilità di utilizzo e le sue potenzialità lo rendono un client difficile da contrastare. BitComet contiene infatti alcune caratteristiche avanzate che velocizzano fino a 5-10 volte la velocita di download.

Giunto alla versione 1.00, BitComet si presenta come un’eccellente client Torrent che rispetto al passato continua ad essere veloce e affidabile. Una particolarità di BitComet è quella di possedere la CometZone. Una volta registrati si inizieranno ad ottenere dei punti ogni volta che si effettua l’upload di file già scaricati. I punti accumulati dovrebbero servire a far scaricare altri file più velocemente.

BitComet possiede, inoltre, la possibilità di visualizzare un grafico delle parti scaricate dei files, velocità di download davvero molto alte, download velocissimi tramite HTTP/FTP, e una serie di altre caratteristiche che lo rendono unico ed eccezionale.

Download | BitComet 1.00

Sito Ufficiale | BitComet

Windows 7 Gadgets Beta: arriva la nuova versione dei gadgets Windows 7 di FediaFedia

Windows 7 Gadgets Beta - Concept 

Da FediaFedia, l’utente che aveva già creato Windows 7 Dock DX, un concept del launcher del prossimo Sistema Operativo Microsoft, arriva adesso una seconda versione dei suoi gadgets. Questo nuovo set di tre gadgets, che prende il nome di Windows 7 Gadgets Beta.

In questa nuova versione troviamo tre gadget dall’aspetto davvero gradevole realizzati con DesktopX Pro.

  • Seven Dock consiste in un redesign del vecchio dock. Bello l’effetto lucido applicato al pulsante centrale di Windows.
  • Seven Clock è costituito da un’orologio analogico di colore azzurro che segna l’ora di sistema con tanto di lancetta dei secondi. Sotto l’orologio troviamo, inoltre, la data in formato “Sab 26 Apr 2008″.
  • Seven Launcher è, invece, un piccolo launcher che ci permette di avviare tre differenti operazioni.

Download di Windows 7 Gadgets Beta

 

Come utilizzarlo

– Su Windows XP basta solamente avviare i tre files e il gioco è fatto.
– Su Windows Vista potrebbero verificarsi alcuni problemi di compatibilità che possono causare il non funzionamento dei gadgets. Basterà fare proprietà degli eseguibili e selezionare “Esegui il programma in modalità compatibilità per: Windows XP Service Pack 2” dalla scheda “Compatibilità”.

Wubi 8.04: installare Ubuntu 8.04 da Windows non è mai stato così facile

Wubi 8.04

Il software di che oggi vi presentiamo si chiama Wubi 8.04. Si tratta di un ottimo programma che ci permette di installare Ubuntu 8.04 Hardy Heron direttamente da Windows. E’ la maniera più facile per permettere agli utenti Windows di imparare a usare Ubuntu Linux. La caratteristica più interessante di Wubi 8.04 è, infatti, quella di poterlo disinstallare in qualunque momento come un normale software, nel caso in cui non dovesse piacere (questo è dovuto al fatto che Wubi 8.04 installa l’edizione di Ubuntu selezionata proprio come un normale software)

Ecco le edizioni di Ubuntu che Wubi 8.04 ci permette di installare:

  • Ubuntu 8.04
  • Kubuntu
  • Kubuntu-KDE4
  • Xubuntu

 

Requisiti minimi di sistema

  • 256 MB  di memoria RAM
  • 5 GB di spazio libero su Hard Disk
  • Windows 98/2000/XP/Vista

 

Download di Wubi 8.04

 

Come utilizzarlo

1. Avviamo l’eseguibile scaricato. Se lavoriamo con Windows Vista e l’UAC è attivato, clicchiamo su “Consenti” e attendiamo.

2. Dopo alcuni secondi, dovremmo poter visualizzare la configurazione iniziale.

3. Innanzitutto dobbiamo selezionare la lettera del volume in cui installeremo Ubuntu. E’ consigliabile selezionare un volume in cui lo spazio disponibile è di almeno 8 GB.

4. Infine ci basta inserire tutti i dati personali come “Nome Utente” e “Password” e andare avanti.

5. A questo punto avrà inizio l’installazione di Ubuntu.

Nota: Se nella cartella in cui si trova Wubi è presente anche l’immagine ISO, Wubi la utilizzerà per l’installazione.  In caso contrario, provvederà Wubi stesso a scaricarla dalla rete.

6. Completata l’installazione riavviare il computer. Al riavvio dovreste poter scegliere Ubuntu tra l’elenco dei sistemi operativi.

7. Selezionate Ubuntu e attendete pazientemente l’installazione del Sistema Operativo. Al termine dell’installazione, riavviate nuovamente il vostro PC e potrete finalmente usufruire del vostro Sistema Operativo Ubuntu 8.04.

Nota: Se installate Ubuntu su una partizione NTFS, può accadere che non riusciate ad avviare il S.O. Ubuntu 8.04: genericamente vengono mostrati due tipi di errori, grub error code 15 e 17. In questo caso seguire la seguente procedura.

 

Come risolvere Grub error code 15 e 17

Il problema può essere determinato dal verificarsi di due diverse condizioni:

  1. Il drive è frammentato (o il file system è danneggiato)
  2. La partzione NTFS è compressa

Il drive è frammentato (o il file system è danneggiato)

Seguire la seguente procedura:

1. Eseguire uno Scandisk utilizzando il comando “chkdsk” dal Prompt dei comandi di Windows.

2. A Scandisk completato, effettuare una deframmentazione del disco su cui è installato Wubi.

La partzione NTFS è compressa

In questo caso basta semplicemente decomprimere la partizione in cui è installato Wubi. Per farlo seguire questi semplici passi:

1. Andare su Computer (Windows Vista) o Risorse del computer (Windows XP) e fare click destro sull’unità in cui è installato Wubi.

2. Cliccare ora su “Proprietà” e rimuovere il segno di spunta da “Comprimi unità per risparmiare spazio su disco”.

Screensaver – Flurry v1.1.1

Lo screensaver che vi proponiamo stavolta si chiama Flurry. Si tratta di uno screensaver dagli effetti unici e straordinari che è gia presente sia su Mac OS X, sia su diverse distribuzioni di Linux. Quella che vi segnaliamo è la versione di Flurry per Windows. Questo fantastico screensaver è compatibile tutte le versioni di Windows, quindi da Windows 95 a Windows Vista. Flurry, infatti, richiede la presenza delle librerie OpenGL, che sono appunto implementate su tutte le versioni di Windows.

Download di Flurry v1.1.1

 

Requisiti consigliati

– Windows 95/98/2000/XP/Vista
– Accelerazione OpenGL
– 256 MB di RAM
– Processore da 600 Mhz
– 16 MB di scheda video

 

Come installarlo

1. Estrarre il file “Flurry.scr” dall’archivio “flurry-win32-1.1.1.11.zip“.

2. Copiare il file estratto nella directory “C:\Windows\System32” (dove C:\ rappresenta la lettera dell’unità in cui è installato Windows).

3. Se si utilizza

  • Windows XP, fare click destro del mouse sul Desktop e selezionare “Proprietà“; cliccare in alto sulla voce “Screensaver” e verificare che sia presente “Flurry“.
  • Windows Vista, fare click destro del mouse sul Desktop e selezionare “Personalizza“; cliccare sulla voce “Screensaver” e verificare che sia presente “Flurry“.

Se tutto è andato a buon fine, dovreste poter selezionare “Flurry” dalla lista degli screensaver. Se non si riesce a visualizzarlo, verificare di aver effettuato correttamente tutti i passaggi.

Windows Vista Service Pack 1 già craccato dopo alcuni giorni dalla sua uscita

Screenshot del nuovo crack per Windows Vista SP1

Non sono passati nemmeno un paio di giorni dall’uscita del Service Pack 1 per Windows Vista, che già c’è un crack per ovviare all’attivazione del sistema. Il file prende il nome di VistaSP1Activation.zip e si può reperire facilmente sulle reti BitTorrent.

Il crack contenuto all’interno dell’archivio si chiama Activation.Vista.Sp1.exe e la sua installazione è davvero semplicissima. Una volta avviato fa tutto automaticamente. Infatti, non appena viene viene completata l’operazione e viene riavviato il sistema, tutti coloro che possiedono una copia pirata di Windows Vista potranno godere dell’attivazione e, quindi, di tutti gli aggiornamenti.

Si spera che Microsoft corra presto ai ripari e che rilasci un aggiornamento per il WGA (Windows Genuine Advantage) che rimuova automaticamente il crack dal sistema.

Windows XP Service Pack 3: ecco la date ufficiali per il rilascio (non italiane)

Anteprima del download di Windows XP SP3 Release Candidate 

Di seguito sono riportate le date ufficiali del rilascio di Windows XP Service Pack 3 (non italiane):

RTM (Release To Manufacturing) – 21 Aprile
OEM Channel21 Aprile
Windows Update29 Aprile
Download Centre29 Aprile
MSDN/Technet Download2 Maggio
Windows XP SP3 Fulfillment Media19 Maggio
VL Customers via download01 Giugno
Aggiornamento automatico10 Giugno

Wallpaper – Symphony

Wallpaper - Symphony

Questo fantastico wallpaper che segnaliamo, stavolta, ai nostri lettori si chiama Symphony ed è stato creato da Digital Blasphemy nel 2001. Somiglia molto a due dei capolavori prodotti sempre da Digital Blasphemy: “Song of the Sky” e “Song of the Sky (2007)“.

Per salvarlo basta cliccare sull’immagine in alto e fare “Salva immagine con nome”.

WindowFX 3.0: dai vita al tuo desktop con un’esplosione di effetti spettacolari

Anteprima degli effetti di WindowFX

Con l’uscita di Windows XP è stata rivoluzionata l’intera interfaccia presente nelle precedenti versioni. Si è infatti sostituito il vecchio stile Windows Classico con la nuova shell Luna, che nel sistema è presente con tre combinazioni di colori differenti.

Tuttavia, a lungo andare, l’interfaccia di Windows XP è diventata abbastanza noiosa se si guarda gli effetti desktop presenti nelle recenti versioni di linux. In particolare vi sono stati due particolari “compositing window managers“: Compiz e Beryl. In seguito i due si sono fusi prendendo il nome di CompizFusion, il miglior compositing window manager che sia mai esistito, per linux.

Ma per quel povero Windows XP? Ecco che troviamo WindowFX, un prestigioso software che risveglia il noioso desktop di Windows XP arricchendolo di numerosissimi effetti grafici. Gli effetti desktop forniti da WindowFX sono davvero unici. Non esiste, infatti, nessun altro software per Windows che riesca a darci gli stessi effetti.

Una volta installato e avviato il software si presenta abbastanza semplice e intuitivo. Infatti, al primo avvio visuelizzeremo un wizard che ci guiderà passo passo nella scelta degli effetti da utilizzare in WindowFX 3.0. Si possono impostare anche delle ombreggiature per le finestre e se ne può perfino selezionare il colore. Inoltre, sono abbastanza greadevoli anche gli effetti di apertura e chiusura delle finestre. Tra questi se ne trova uno che imita davvero bene le animazioni di apertura e chiusura delle finestre con Windows Aero di Windows Vista. L’ideale per chi vuole far somigliare il proprio Desktop a quello di Windows Vista.

Se invece vi piace lo stile delle finestre gommose presenti in linux, vi farà piacere sapere che anche in WindowFX è presente un’effetto che durante l’operazione di trascinamento delle finestre le rende gommose. Qui di seguito trovate i requisiti di WindowFX 3.0 e il link del Download.

Requisiti minimi

– Windows XP/2003/MCE (compatibile anche con sistemi 64-bit)
– 2MB di spazio libero su disco
– 256MB di RAM
– Scheda video con almeno 16 MB

Download di WindowFX 3.0

Trucchi Windows Vista – Modificare il punteggio dell’Indice prestazioni Windows

Indice prestazioni Windows modificato

Come sicuramente saprete, Windows Vista valuta tutti i componenti hardware di un computer e li memorizza in un indice che prende il nome di “Indice prestazioni Windows”. Il punteggio va da 1.0 a 5.9 e classifica i componenti a seconda della loro potenza ed efficienza.

Microsoft ha già annunciato che questo punteggio servirà per i software che verranno sviluppati in futuro. Quando acquisteremo un software verrà segnato il punteggio richiesto sulla confezione. Se il nostro computer ha un punteggio sufficiente, potremo procedere all’acquisto e all’eventuale installazione del prodotto.

Può, però, verificarsi che il nostro computer non abbia un punteggio sufficiente per l’installazione del software, anche se il software potrebbe comunque essere eseguito (se pur con prestazioni ridotte).

E’ in questi casi che possiamo provare a modificare il punteggio dell’Indice prestazioni Windows. Ecco come fare:

1. Andare in “C:\Windows\Performance\WinSAT\DataStore\” e aprire con il blocco note il file .XML più recente.

2. Andare alla voce “<WinSPR>” e modificare i seguenti valori (i valori da modificare sono segnati con “*”, mentre quelli da lasciare invariati con “=”):

<WinSPR>
    <SystemScore>*.*</SystemScore>
    <MemoryScore>*.*</MemoryScore>
    <CpuScore>*.*</CpuScore>
    <CPUSubAggScore>=.=</CPUSubAggScore>
    <VideoEncodeScore>=.=</VideoEncodeScore>
    <GraphicsScore>*.*</GraphicsScore>
    <GamingScore>*.*</GamingScore>
    <DiskScore>*.*</DiskScore>

Nota1: <SystemScore> rappresenta il puteggio globale del sistema, <MemoryScore> quello della memoria RAM, <CpuScore> quello del processore, <GraphicsScore> quello della scheda video per Windows Aero, <GamingScore> quello della memoria video per la grafica 3D e <DiskScore> quello dell’Hard Disk.

Nota2: E’ possibile inserire un valore minimo di 1.0 fino a un massimo di 9.9; altri punteggio del tipo 10.8 o 7.55 non funzioneranno.

Nota3: I valori <CPUSubAggScore> e <VideoEncodeScore> non necessitano di modifica in quanto non vengono mai mostrati all’utente in modo diretto.

3. Salvare con nome il file .XML modificato sul Desktop o in qualsiasi altra cartella.

4. Spostare il file nella cartella DataStore e sostituire con quello già esistente.

5. Andare su “Pannello di controllo\Sistema e manutenzione\Strumenti e informazioni sulle prestazioni del sistema\” e verificare che i punteggi modificati appaiano correttamente. Se così non fosse, verificate di aver effettuato tutti i passaggi correttamente.

Nota: Se si aggiorna il punteggio dopo aver effettuato la modifica, le modifiche effettuate andranno perse.

 

Ecco il codice usato nell’esempio

<WinSPR>
    <SystemScore>9.5</SystemScore>
    <MemoryScore>9.8</MemoryScore>
    <CpuScore>9.9</CpuScore>
    <CPUSubAggScore>5.1</CPUSubAggScore>
    <VideoEncodeScore>5.3</VideoEncodeScore>
    <GraphicsScore>9.7</GraphicsScore>
    <GamingScore>9.6</GamingScore>
    <DiskScore>9.5</DiskScore>